STRUMENTI

1965075_794146577266394_1911456063_n1517515_10202291701551476_1111972135_n (1)1965024_10202291715711830_103082001_nDSC02266

STRUMENTI e SUPPORTI
I strumenti per l’Encausto sono di due tipi: i primi per l’intonaco per fare la politiones i secondi per la lavorazione vera e proprio della pittura dell’encausto. Non occorrono tanti strumenti, questi
si possono creare con facilità artigianalmente, occorrono delle semplici tazzine da caffè o di terracotta smaltata, una per ogni colore che si adopera.
Gli attrezzi in ferro, detti Cauteri, sono di varie misure e dimensioni (sono a forma di cazzuole o spatoline partendo da circa 10 centimetri fino a ridursi a un centimetro e anche meno) con manici in legno per evitare scottature, dal momento che si devono scaldare sul fuoco. Poi ci sono gli attrezzi per gli intonaci e stucco romano, ma questi sono arnesi che adoperano comunemente i muratori stuccatori e sono: filo a piombo, cazzuola, staggia, sparviero o Baculus, frattazzo di legno per sgrossare e stringere l’intonaco grossolano poi per lo stucco, una spatola metallica rettangolare di circa10 x 20 centimetri con manico centrale e una spatola triangolare con manico di legno di circa 8/10 centimetri per lucidare.”

ENCAUSTO: ANTICA TECNICA DI PITTURA A CERA.
Questa bellissima pittura e la più completa e mai superata dalle altre tecniche, è eseguita su intonaco fresco (affresco), legno, tela, cotto e marmo. Era famosa nelle antiche civiltà: Egiziana, Greca e Romana, apprezzatissima da Imperatori Romani. Ci rimangono dipinti su pareti e tavole, vedi alcune famose pitture parietali romane di: Pompei, Ercolano, a Roma e altre Domus in Italia e nell’Impero Romano. Parlando dei ritratti del Fayum (Egitto) questa è applicata su tavole di: Sicomoro, Acacia, Quercia, Cedro del Libano, Abete ecc. Attualmente, i ritratti del Fayyum si possono ammirare nei maggiori musei del mondo, tra cui il Museo di antichità egiziane de Il Cairo, il British Museum, il Royal Museum of Scotland, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Louvre di Parigi e la Pinacoteca di Brera di Milano. Musei Vaticani, del Vaticano.