VITTORIO SERMONTI

Computer Hope
ROMA 2005
L’encausto di Michele Paternuosto
 

Giacomo Leopardi sapeva degli antichi molto più del tantissimo che aveva letto nella biblioteca di suo padre: perché sapeva <<non per ragione ma per sentimento ingenito>> che anche lui era antico. Da bambino Michele Paternuosto ha visto con suo padre gli encausti di Pompei; e non per ragione ma per abnegazione ingenita, si è accanito attraverso decenni a scoprire il mistero di quella tecnica perduta tentando di sperimentarla, e finendo per praticarla. Con la cocciutaggine, la diligenza, il genio artigianale del bambino che era, e dell’antico che continua ad essere.

Prof. VITTORIO SERMONTI